Stile industriale: le cucine più belle

Lo stile industriale è sempre più amato e colonizza anche la cucina.

Si ispira ai loft newyorkesi o ai capannoni industriali ed è una scelta di forte impatto e personalità, forse anche coraggiosa – a meno che non dobbiate arredare un enorme e affascinante magazzino riconvertito – ma che regala ad ogni casa un’atmosfera vissuta, rilassata, creativa e chic davvero unica.

La cucina è forse la stanza della casa dove questo stile di arredo si può meglio sviluppare. Lo sanno anche i brand più famosi del settore che sempre più spesso introducono nei propri cataloghi dei modelli ad hoc, studiati proprio per gli amanti di questo stile. Lasciatevi ispirare!

Se amate l’acciaio spazzolato lo stile industriale è quello che fa per voi.

Se stai pensando ad uno stile industrial per la tua cucina moderna, ecco 5 consigli per non sbagliare

1. GIOCARE CON LA MATERIA E I CONTRASTI

L’identità metropolitana di una cucina “industrial” ed il suo stile “used”, vissuto, emergono da un uso contaminato di materiali differenti: il legno delle ante, materico e naturale mixato con la finitura peltro; l’effetto metallo dei dettagli più grafici quali i contenitori a giorno con struttura in alluminio verniciato nella nuova finitura peltro, le cappe, sempre in finitura peltro e dall’evidente ispirazione industriale e i nuovi pensili vetro con vetro retinato in finitura bronzo. L’abile composizione di questi ingredienti consente di ottenere interpretazioni diverse del progetto: ruvida e industriale o, piuttosto, essenziale ed elegante.

2. CREARE UN EFFETTO VISSUTO E PERSONALE

Anche il tipico effetto “vissuto” delle ambientazioni industrial può essere ricreato con diversi espedienti.

 

RIVESTIMENTI CON PERSONALITA’

Anche il look delle pareti gioca un ruolo importante nel raggiungimento dell’effetto industrial che volete in cucina. Se non siete tra i fortunati che ristrutturando casa scoprono dietro ad uno strato di intonaco una bella parete di mattoncini da lasciare al naturale o dipingere di bianco o di grigio, le soluzioni che offre il mercato sono comunque interessanti: uno spunto che vogliamo offrirvi è quello della carta da parati. Oggi esistono delle soluzioni che ricreano perfettamente l’effetto muro o cemento, o, se volete osare, delle texture vintage davvero particolari, in grado di dare un tocco di personalità al vostro spazio cucina.

GIOCATE CON PIENI E VUOTI

Scegliere uno stile industrial significa non temere il contrasto tra contenitori chiusi e mobili a vista, anzi il gusto per la decorazione e l’oggettistica influenza la scelta di soluzioni “aperte” tipo boiserie, contenitori a giorno, mensole vassoio.

«City» di Stosa

Legno chiaro, pietra e tanto acciaio sono alcune delle caratteristiche imprescindibili dello stile industrial, perfettamente interpretato dalla cucina «City» di Stosa.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.
Controlla la Privacy e Cookie Policy QUI

Chiudi